Consigli per un NatAle un po' + naturAle

photo-pumpkin-f5sc.jpg

Siamo entrati in quella zona rossa dell'agenda in cui si susseguono a raffica: pranzi, cene, aperitivi, brindisi. Ci sono stomachi e fegati che reagiscono in modo coraggioso: qualche drink di riscaldamento, strecthing di antipasti e affrontano indomiti le portate principali come se fosse roba da tutti i giorni. Altri invece....c'e' chi arriva da una brutta influenza, da un periodo di lavoro stressante, chi ha regolarmente problemi di digestione o intolleranze e...son dolori de panza!

Per fortuna esistono alcuni trucchetti che ci permettono di superare le feste senza ritrovarci appesantiti ed intossicati, eccoli qui di seguito svelati:

  • affrontiamo subito il capitolo alcool: ...bad news...ovviamente l'eccesso in questo caso si traduce in un sovraccarico di lavoro per il nostro povero fegato che, già in molti casi, ha a che fare con alti livelli di cortisolo dovuto allo stress dei rush lavorativi pre-natalizi. Limitare il consumo, quanto meno di superalcolici e l'abbinamento a soft drink zuccherati. Ah, pure la tonica e' zuccheratissima lo sapevate? Viene aggiunto molto zucchero per controbilanciare il chinino, che le dona il tipico gusto amaro. Un trucchetto semplice ma efficace per evitare gravi postumi: bere un bicchier d'acqua per ogni bicchiere di vino con cui brinderete! Sara' più' facile controllare quanto state bevendo e vi mantenete idratati.
  • Come resistere di fronte a tutte quelle cosine buone natalizie che colorano le nostre tavole a Natale? Semplice: non fatelo! I sensi di colpa hanno un effetto peggiore sul nostro organismo di una fetta di panettone. Badate alla qualità, magari un bel panettone artigianale, sostenendo un'impresa locale che usa ingredienti sani anziché un preconfezionato industriale ricoperto di grassi insaturi. E quando si mangiano cose Buone, col sorriso sulla bocca, circondati da belle persone, quello che mangiamo ci soddisfa di più, quindi possiamo essere contenti anche senza fare bis, giusto? ;-)
  • Capita a tutti comunque di perdere il controllo e avere quella sensazione di voler rotolare fino al più' vicino divano gonfi e satolli. In questi casi ciò che può aiutare il nostro sistema digestivo...no...non e' un grappino. Ci può rimettere in piedi una bel the verde alla menta, dalle proprietà antiossidanti, stimolanti e carminative (rilassa i muscoli interni della panza) o una tisana al finocchio e anice o zenzero e limone. Se un colpo di freddo vi costringe seduti si, ma non esattamente al divano, allora fa al caso vostro una tisana alla cannella dalle proprieta' astringenti.
  • E per smaltire tutte quelle portate coprirsi per bene, scarpe comode e approfittare dei dovuti giri di shopping per camminare o meglio ancora pedalare un po'. Non rinunciate per via dei tanti impegni natalizi al vostro benessere...anzi...perché' non trasformare un banale aperitivo o cena di auguri in una partita a calcetto con i colleghi/amici vestiti da babbi natale, regalarsi a vicenda una seduta di personal yoga o pilates con un gruppetto di amiche, un percorso benessere in un hammam o un bagno russo...o una lezione di cucina naturale :-)
  • Se un giorno fa particolarmente freddo, magari nevica e avete voglia e bisogno di stare a casa in relax perché' non dedicare la giornata ad un mini-detox? Bevendo centrifugati di frutta e verdura (con mele, zenzero, carote, sedano, finocchio, ananas, arance), calde tisane, insalatone colorate di verdura cruda mista, zuppe di verdura e cereali, zuppa di miso con qualche dadino di tofu.

 

Contattatemi se interessati a saperne di più sui Workshop di cucina naturAle

( Concetti base alimentazione sana e bilanciata, Revisione dispensa ed abitudini alimentari, Shopping insieme, Cooking class.Durata circa 6 ore, svolto a domicilio nella vostra cucina.)

o se volete ragalare a qualcuno o voi stessi una consulenza naturopatica personalizzata.

Vi auguro di chiudere questo anno circondati da tanto amore e di iniziare quello nuovo con un bel detox, un atto di amore verso voi stessi :-)