PH miracle! L'importanza del Ph del cibi nell'alimentazione quotidiana


Si parla tanto di alimenti acidi e alimenti alcalini ma....diciamolo onestamente: lo sappiamo cosa vuole dire?

Se siete come me, al liceo saltavate le lezioni di chimica per qualcosa di sicuramente più interessante...e sicuramente più' acidico!

Io poi mi sono rimessa sui libri per capire di cosa si trattasse: il ph di una sostanza ci dice quanto questa sia acida o alcalina in una scala da 0 a 14. Se una soluzione (o un alimento) e' neutro, ha un ph 7.0; al di sopra di 7.0 si tratta di sostanza alcalina; al di sotto di 7.0 e' una sostanza acida.

.e fin qui tutto easy, no?

Tecnicamente, ph sta per “potenziale d'idrogeno”, misura quindi gli ioni di idrogeno in una particolare soluzione. Più' ioni di idrogeno ci sono, più' acida e' la storia...

E quindi perché' per noi e' così importante questo ph?

Perché' il nostro stupendo corpo e' stato disegnato per funzionare al meglio solo in un ristrettissimo range sulla scala del ph. Diciamo che per sentirti bene il tuo sangue dovrebbe avere un ph mas o menos di 7.365. Al nostro corpo piace leggermente alcalino ;-)

Infatti quando il ph del sangue si acidifica succede che ci prendiamo un raffreddore, ci scoppia un eczema o altre schifezze sulla pelle, dolori, artriti, infiammazione, fatica cronica, sindrome del colon irritabile, sistema immunitario compromesso....una serie di sfighe che trovano terreno fertilissimo quando il ph tende all'acido.

Cosa ci rende acidi? E qui arrivano le bad news: caffè, sighe, alcool, proteine animali, cibi confezionati, indipendentemente da cosa ci abbiamo messo dentro...tutto ciò' che sta in un pacchetto e viene introdotto in qualche modo (?) nel nostro corpo e' pieno di quegli stronzi degli ioni di idrogeno.

Il nostro corpo, da macchina perfetta che e', cerca ogni momento di mantenere un ph alcalino nonostante molte nostre funzioni vitali (respirare, metabolismo, cicli cellulari) già' producono scarti acidini. Se in più' noi ci mettiamo a remar contro con uno stile di vita e alimentazione superacida....ciao.

Allora come raggiungere il nirvana del ph alcalino?

Nutrendosi prevalentemente di cibi alcalini!!

Et voila':

Acqua (…..ma poteva essere più' semplice: bere più' acqua!)

Mandorle, noci, semi di sesamo, semi di lino

Avocado

Cereali, moderatamente: quinoa, riso selvatico, miglio, amaranto, grano saraceno.

Erba. No, non quella....succo di erba di grano. Che in Italia si trova solo liofilizzato. Ma potete darci dentro anche con clorella, spirulina, cloforilla e altre polverine magiche che renderanno i vostri drink verde-plus.

E per rimanere in tema di foglie verdi: sono alcaline tutte le verdure a foglia verde come spinaci, erbette, insalate varie, anche colorate...anzi più' colori ci sono nel cestino della vostra provvista di frutta e verdure meglio e'!

Ma anche limoni, pompelmi, agrumi e spremutine varie

E non e' finita!

Lenticchie e legumi come se piovesse su letto pomodori crudi (cotto diventa acido) e udite udite: germogli. Si, si mangiano e se li mescolate a una bella insalata danno un effetto croccante che ci piace tanto <3

Stay tuned...seguiranno ricettine ad alto effetto alcalinizzante yeah yeah.

Detox-With-the-Dr-Oz-Two-Day-Spring-Cleanse.jpg