Come sopravvivere al Natale?

 Ogni anno lo aspettiamo, come da bambini, ci abbuffiamo e poi ci sentiamo appesantiti.

Ecco alcuni trucchi da Naturopata che volevo condividere con voi per fare in modo che sia un Natale bello, spensierato e una piccola vacanza anche per il corpo, che ci permetta di riprendere le nostre attività riposati e rigenerati. 

1.   A tavola: durante pranzi e cene festive i piatti proposti sono molti ricchi e golosi, come si fa a tirarsi indietro? Semplice non lo facciamo! Io sono dell’idea che sia giusto sgarrare ogni tanto e concedersi qualche piccolo eccesso. Per non sentirci in coma dopo il pasto possiamo: prima del pasto bere una tisana depurativa (con genziana, tarassaco e cardo mariano per esempio) per attivare il fegato; scegliere tra i tanti antipasti uno o due che ci ingolosiscono di più e assaggiare solo quelli, evitare bis nelle portate principali e dolce; dopo il pasto una bella tisana digestiva ( finocchio, cardamomo e zenzero o anche la semplice camomilla calda ha ottime proprietà digestive e la trovate ovunque).

2.   Coccolate il vostro fegato: la stagione delle feste prevede svariati eccessi di cibo, festeggiamenti e anche alcool. Insomma mentre noi facciamo vacanza il nostro fegato fa gli straordinari. Diamogli un aiutino prendendo della Tiamina o Vitamina B1, che sostiene i processi metabolici e ci dà la carica. L’alcool disidrata molto per cui consiglio un bicchiere d’acqua per ogni bevanda alcolica consumata.

3.   Piccole strategie Detox: per evitare di trovarci 3kg addosso alla fine delle vacanze natalizie! Dopo un pranzo o una cena particolarmente impegnativi diamo modo al corpo di smaltire tutto quanto avere ingurgitato. Dedichiamo 12/24 ore ad un detox liquido bevendo solamente: brodo caldo di verdure, estratti di frutta e verdura, almeno 7 bicchieri di acqua la giorno, tisane, vellutate di verdura.

4.   Lo stress di Natale: per qualcuno affrontare le festività natalizie può anche provocare un forte stress emotivo. In questo caso consiglio l’uso di Essenze floreali Australiane (Bush Flower Essences), 7 gocce mattina e sera+7 gocce al bisogno. Ecco quali fanno al nostro caso:

Il confronto con famigliari che ci provocano ansia: Self-Confidence se l’incontro va ad sminuire la vostra autostima, vi rende timidi, Relationship se la situazione famigliare è carica di emotività per problemi di comunicazione, rotture, risentimenti.

Il Natale ci scatena ricordi traumatici accompagnato da paura e angoscia: Emergency

Se affrontare viaggi e spostamenti ci crea disorientamento, ansia: Travel

Se abbiamo paura di non riuscire a fermarci davanti al cibo e questo ci fa sentire a disagio verso il nostro corpo: Diet Harmony.

Per le mamme, i papà, zii, nonni soprattutto quelli con numerosi figli e nipoti, se avere i bambini a casa crea ritmi frenetici, ci sentiamo tesi e non troviamo tempo per noi stessi: Stress Stop.

Per il resto da naturopata vedo le vacanze natalizie come un’ottima occasione per: giusta dose di aria aperta, sport, movimento, letture, relax, saune, caminetti, viaggi, scrivere, abbracciare le persone a cui vogliamo bene.

Buon Natale!

Se volete informazioni su come avere un piano personalizzato oppure regalare una consulenza come regalo di Natale contattatemi.

alessandra porroComment