Viaggi erotici odorosi

I nostri nasi possono individuare qualcosa come 10mila diversi tipi di molecole aromatiche e questo spiega l'importanza della chimica odorosa tra individui fortemente attratti l'uno dall'altra.

Vari studi scientifici hanno identificato molecole odorose ad azione ormonale, i feromoni, emanate dalla cute e presenti sia nel mondo animale (responsabili dell'accoppiamento) sia nell'ambito umano.

Alcune di queste molecole, come l'esaltolide, vengono percepite di più in corrispondenza di particolari situazioni ormonali, per esempio durante l'ovulazione, cioè quando la donna e più fertile.

L'avevano già intuito gli antichi medici cinesi e greci, oggi e accertata l'esistenza di condizioni di sterilità associate alla mancanza di sensibilità olfattiva.

Ne' umani ne' animali, sfuggiamo quindi, al potere dell'olfatto di dirigere la nostra disponibilità emotiva ed erotica, anche quando non ne siamo coscienti.

Il messaggio afrodisiaco degli aromi e dei profumi era ben conosciuto anche dagli antichi. La storia e la letteratura sono disseminate di regine, cortigiane, geishe, concubine e streghe esperte nell'arte di profumarsi per accendere i sensi degli uomini e soggiogarli.

Un serata intrigante e un po' pepata potrebbe quindi avere in menu': atmosfera intima, luci soffuse, la giusta musica, telefoni spenti e il sapiente utilizzo dei giusti aromi!

Profumi appositamente selezionati in base all'effetto che volete creare, da diffondere nell'ambiente con gli appositi diffusori per olii essenziali o sparsi in punti strategici del corpo (polsi, dietro le orecchi, tra i seni, sulle caviglie....e vale per entrambi i sessi!).

L'effetto erotizzante di un aroma vale sia per chi lo percepisce, sia per chi lo percepisce.

Anzi, il profumo può stimolare a tal punto la nostra sensualità da far sprigionare al nostro stesso organismo un sottile ma potente richiamo erotico.

Potete anche utilizzare questi olii essenziali mescolati ad un olio base o un mix di olii da massaggio: mandorla, jojoba, burro di karite, germe di grano, rosa mosqueta. Gli olii di semi (sesamo, lino argan) hanno ottime proprietà ma anche un odore molto intenso, meglio se mescolati ad altri olii e sposano meglio con aromi agrumati e freschi.

Scegliete olii essenziali puri, biologici, di provenienza certa. Li potete sicuramente trovare nella vostra erboristeria o negozio bio di fiducia.

Alcuni olii essenziali particolarmente erotici:

Cannella: caldo, dolce, morbido ma allo stesso tempo piccante, riscalda il cuore ed eccita la mente. Ha un'azione antidepressiva, euforizzante e tonica.

Cardamomo: nei paesi arabi utilizzata per aromatizzare il caffè, ampiamente diffusa nella cucina indiana e nel tipico chai. Diffuso nell'ambiente crea un'atmosfera intrigante e sofisticata. Per sorprendere.

Coriandolo: gli antichi lo aggiungevano all'alcool per inebriarsi. L'aroma e molto euforizzante, esaltante, può eccitare fantasie e desideri senza limiti. Ad alte dosi ha un effetto depressivo, quindi non strafate...bastano poche gocce per strafare veramente!

Gelsomino: richiama l'oriente e  magici giardini proibiti, principesse arabe e le mille e una notte. Ha un effetto particolarmente risvegliante sulla sensualità appiattita dalla routine quotidiana.

Ha un'accertata azione ormonale ma soprattutto scioglie le tensioni emotive e produce un effetto disinibitore. Per avventure esotiche.

Patchuli: originario di Malesia e India, dove da tempo immemore viene utilizzato per la cura della pelle e antimicrobico. Dalle qualità afrodisiache spiccate, tanto che ad alcuni risulta troppo “animale”. Da usare sempre con discrezione, soprattutto quando mescolato ad altre profumazioni. Per chi vuole seguire il proprio istinto del momento.

Pepe nero: si dice che ecciti gli istinti più accesi, specie nelle persone più celebrali. Per chi crede che esistano i lati sexy della cultura o chi vuole conquistare il classico secchione!

Rosa: la regina dei fiori e dei cuori. Il suo aroma induce sentimenti profondi ed appassionati, delicati allo stesso tempo. Per chi vuol risvegliare l amore e non solo i sensi.

Sandalo: raffinatezza ed equilibrio mescolati a lussureggianti sensazioni orientali dal tocco della seta, oro, drappeggi. Personalmente lo trovo estremamente sexy indossato da un uomo o da una donna molto sofisticata.

Ylang Ylang: classico dolce e fiorito nelle prime note, nasconde un navigato aroma seduttore. Per chi ha fretta di gettarsi nei turbini della passione.

E se l'aromaterapia non bastasse a risollevare la situazione....andrebbe analizzata la dieta, per capirne gli sbilanciamenti che possono portare a calo della libido, disequilibri ormonali, circolazione sanguigna scarsa o difficoltosa. Contattatemi per un appuntamento.

Anche le erbe possono fungere da veri e propri Viagra naturali, piante che contengono principi attivi  con struttura chimica simile al quella del testosterone, l'ormone afrodisiaco per eccellenza.

Alcuni esempi:

Whitania Somnifera o Ashwaganda: pianta regina dell'ayurveda, molto utilizzata anche nella tradizione fitoterapica occidentale, chiamata anche il ginseng indiano, a discapito del “cognome” svolge un azione tonica del sistema nervoso, stimolando una libido passata in secondo piano causa stress.

Tribulus Terrestris: adattogeno, ottimo per l'uomo, soprattutto esaurito e stressato ma anche per la donna. Stimola la produzione di luteina, un ormone importante per una corretto ciclo ormonale nella donna fertile.

Damiana: conosciuta anche come Turnera Diffusa o Turnera Aphrodisiaca, euforizzante per tutti, aumenta la capacita di mantenere l'erezione nell'uomo.

Maca: ovvero il ginseng peruviano, contiene una ricca varietà di sostanze nutritive e vitamine del gruppo B, importanti nella produzione di energia.