Triora il Borgo delle Streghe

Durante la nostra vacanza Ligure,   il giorno di Ferragosto, per scappare dalla calura e dalla spiaggia super affollata, siamo scappati verso i monti in direzione Triora. 

vista da Triora

vista da Triora

La strada per raggiungere Triora da Taggia √© panoramica, costellata di posti interessanti per delle soste: Badalucco, Montalto Ligure definito il paese romantico, Molini e poi la strada sale a tornanti fino ad arrivare a Triora, borgo famoso per l'omonimo pane tipico e per essere stato luogo verso la fine del 1500 di un pesante processo da parte dell'Inquisizione, terminato con un rogo in piazza dove hanno bruciato quelle che consideravano essere streghe.

Stampe presenti nella Cabotina (la casa delle streghe)

Stampe presenti nella Cabotina (la casa delle streghe)

Oggi rimane il Borgo delle streghe, che vengono celebrate con una grande festa ovviamente ad Halloween . Ma anche in un giorno qualsiasi potete girare per il paese col cappello da strega o da stregone, armati di bacchette magiche o tarocchi e nessuno si stupir√°.

Tremate tremate le streghe son tornate! Ecco qui dove si riunivano...

Tremate tremate le streghe son tornate! Ecco qui dove si riunivano...

La riflessione da Naturopata:

Ci sono vari miti e leggende sull'esistenza di streghe, elfi, fate, magia bianca o magia nera...un fil rouge che unisce con varie sfumature tante diverse culture in tutto il mondo. Un tratto comune era il fatto che le streghe, curandere, sciamane etc. fossero  quasi sempre donne, con una grande conoscenza della natura umana e delle erbe e rimedi che la natura offriva. Queste donne non erano medici (ricordiamoci che alle donne un tempo non era consentito studiare) e facevano un mestiere molto diverso dal medico, consideravano infatti anche lo stato d'animo della persona arrivando a capire che alle volte i mali fisici erano dovuti a sofferenze emotive.

Tante analogie col lavoro del Naturopata, sono quindi una strega moderna????? 

Le ho sempre immaginate belle le streghe!

Le ho sempre immaginate belle le streghe!

alessandra porroComment