Naturopatia e cancro: un supporto alla medicina tradizionale

“La naturopatia si basa sul principio che la buona salute dipende dall’equilibrio tra mente, corpo e spirito (o emozioni) e che la guarigione del corpo può essere sostenuta da alimentazione e stile di vita.

La naturopatia si basa su 6 concetti principali: il potere curativo della natura, identificare e trattare la causa del problema, prima di tutto non nuocere, educare al benessere , trattare la persona nel suo insieme, importanza della prevenzione.

Dopo aver raccolto le informazioni durante l’anamnesi, il naturopata suggerisce una combinazione di consigli alimentari, sullo stile di vita, erbe officinali, rimedi nutrizionali.

Alcuni aspetti della naturopatia hanno dimostrato evidenze cliniche nel supporto alle persone affette da cancro.”

Questo quanto riportato dal Cancer Council Australiano.

Voglio precisare una cosa: la naturopatia non guarisce il cancro, solo i medici e gli oncologi possono fare qualcosa a riguardo. Ma in Australia, per esempio, è cosa comune che chi è sottoposto a trattamenti allopatici per il cancro si affidi anche ad un naturopata per un sostegno naturale del corpo e ad un counselor per sostegno emotivo.

Ecco alcuni casi:

Caso 1

Donna 60 anni.

Cancro alle ovaie.

Quando si rivolge a me le avevano giá asportato chirurgicamente le ovaie.

Risultavano (secondo ecografia+tac+diagnosi medica) dei linfonodi gonfi, possibili masse tumorali.

Il protocollo medico prevedeva un primo ciclo di chemio ed eventualmente un secondo prima di intervenire chirurgicamente.

Lamentava pricipalmente:

digestione difficile

stitichezza

stanchezza

umore a sbalzi, spesso triste e preoccupata per il futuro.

Aveva un’alimentazione apparentemente “tradizionale” per una madre e poi nonna di famiglia, in realtá molto sregolata, povera di fibre, ricca di zuccheri, bevande zuccherate e ricchissima di latticini industriali.

I miei consigli alimentari in questo caso mirano ad un cambiamento graduale, per non creare stress.

In pochi incontri giá la situazione alimentare migliora qualitativamente e digestione e stitichezza presentano sensibili miglioramenti.

I cambi alimentari e dei rimedi mirati e sicuri determinano un miglioramento anche dell’umore e della stanchezza generale.

Mi racconta all’ultimo incontro di aver passato un’estate piacevole, contenta di aver avuto la maggior parte del tempo l’energia sufficiente per passare del tempo coi nipoti.

 

Caso 2

Cancro al seno

Donna 45 anni 

Viene da me dopo aver terminato da qualche mese un percorso di chemioterapia durato circa 6 mesi.

Anche nel suo caso problemi di digestione, energia altalenante, la sensazione di sentirsi molto “intossicata” (per usare le sue stesse parole).

Risentiva del fatto di avere un aspetto un po’ spento, segnato ed aver perso molti capelli.

In questo caso decidiamo di comune accordo un percorso depurativo profondo.

Il focus dei rimedi e alimentazione consigliata è: depurare, ridare tono, riequilibrare gentilmente.

Lavoro in team con un counselor che la cliente aveva giá scelto.

In un percorso durato circa 4 mesi il cambiamento è notevole sotto ogni punto di vista: la cliente ritrova energia e una luce visibile anche dall’esterno.

Caso 3

Donna 42

Cancro utero e ovaie.

Arriva da me un anno dopo l’intervento chirurgico, le avevano rimosso sia utero che ovaie e questo l’aveva portata ad una situazione di menopausa precoce. Qualche kg in più nella fascia addominale.

L’intervento le aveva sicuramente salvato la vita, come anche nei casi precedenti.

In questo caso però non c’è stato alcun tipo di supporto in un cambiamento repentino: in pochi mesi ha affrontato prima la diagnosi, poi l’operazione e la menopausa. Il corpo si è adattato ma rimane un senso di tristezza, il sonno a volte disturbato, non si “si sente a suo agio col nuovo corpo”, stanchezza, vampate.

I miei consigli sono mirati al recupero di forza vitale e depurazione. Consigli alimentari ma anche esercizio fisico e rimedi mirati (erbe officiali e fiori Australiani) la aiutano in 4 mesi a ritrovare leggerezza, energia, equilibrio. Gli amici la vedono “più sgonfia”, lei si sente meglio, riprende con nuovo slancio la sua professione, io noto un sorriso molto più presente nel nostro ultimo incontro.

 

 

 

alessandra porroComment